I Legumi di TerraNera

I legumiTerraNera sono coltivati da Piero nelle campagne in agro di Zollino, in modo naturale, senza uso di chimica, nel rispetto della tradizione e dell’ambiente.

PISELLO NANO DI ZOLLINO

Una delle biodiversità salentine più ricercate per il loro inconfondibile sapore che,  ad ogni boccone, ci riporta indietro nel tempo. Si presentano come piccole palline di colore giallo paglierino che, messe in ammollo per 24 ore circa, aumentano di dimensione e in cottura rimangono compatte e non si sfaldano.

LENTICCHIE PICCOLE

Le lenticchie  non sono tutte uguali. Circa 10 anni fa, Piero ne ha prese diverse varietà autoctone e seminandole tutte insieme nello stesso campo, ha lasciato che la natura facesse il suo percorso, selezionando quelle che più si adattavano al terreno,  le più gustose, le più colorate, rosse ,verdi, marroni, macchiate, nere, ecc. Come tutti i legumi è importante un periodo di ammollo prima della cottura: è sufficiente mezz’ora, ma per avere un piatto ricco di vitamine e per abbreviare i tempi di cottura, Piero consiglia di tenerle in ammollo più a lungo.

CECI BIANCHI

Piccoli semi di colore giallo chiaro, la cui forma ricorda un cuore. Originari del Salento, la loro storia è  da attribuire ai coloni greci,  che insediati nel nostro territorio, portarono non solo una nuova lingua, il griko, ma  anche nuovi prodotti. Uno dei piatti tradizionali salentini con protagonisti i ceci bianchi è  la Ciceri e tria,  dove i ceci sono aggiunti ad un formato di pasta fatta in casa con semola di grano duro.

CECI NERI DI MURO LECCESE

Circa 15 anni fa, in un “furnieddhu”, all’interno di una bottiglia di birra, furono ritrovati dei semi sconosciuti che approssimativamente potevano avere circa 50 anni. Furono seminati sui terreni di Zollino e da quel momento si diffusero su tutto il territorio. I ceci neri sono ottimi da gustare in vari modi: uniti ad un’insalata di mare, come crema che fa da letto al pollo alla piastra, nelle zuppe di cereali e legumi, etc. Il cece nero, oltre ad essere particolarmente saporito, è anche un alimento ricchissimo di sostanze nutritive. È anche noto per le elevate quantità di ferro in esso contenute: tre volte in più rispetto alla carne!