I Micro Ortaggi

I microgreens, o micro ortaggi, non sono molto conosciuti in Italia. Da qualche anno si stanno conquistando uno spazio sul mercato anche se per il momento i principali consumatori risultano essere gli chef dei ristoranti di alto livello che li usano essenzialmente per la decorazione dei piatti. Si tratta infatti di piccole piantine di pisello, ravanello, senape, etc. ad uno stadio evolutivo di pochi giorni successivo al germoglio che presentano un aspetto molto grazioso, con tenere foglioline di forme e colorazioni diverse. 

Queste tenere piantine nelle prime settimane di vita dopo il germoglio hanno già il sapore più intenso dell’ortaggio maturo: una fogliolina di pisello ha il sapore del pisellino fresco appena uscito dal suo baccello!

I micro-ortaggi sono inoltre delle vere e proprio bombe a livello nutrizionale con concentrazioni di vitamine, proteine, sali minerali e principi attivi utili alla salute, molto superiori agli ortaggi convenzionali. Dei veri e propri integratori alimentari naturali. Già prima che la terza foglia si differenzi nel fusto della pianta adulta , la piantina è un concentrato sia a livello nutrizionale che di sapore.

Un’altra cosa molto interessante dei microgreens è che sono molto facili da produrre, soprattutto nella stagione estiva, e non richiedono particolari attrezzature. Servono solo semi non trattati chimicamente, del terriccio fine da semina e dei contenitori forati che possono benissimo essere riciclati. Con pochissimo spazio e poche attenzioni si puo’ autoprodurre un alimento sano ed altamente nutriente, che può anche vivacizzare  e decorare ogni piatto di casa nostra: dalla classica frisa con pomodoro, alle insalate, tartine e stuzzichini vari, fino a piatti importanti di carne e di pesce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *