Dall’Orto alla Tavola – Dicembre 2018

01 Dicembre 2018

Nella meravigliosa cornice di Corte Casatello, con la pioggia che fuori batteva dolcemente, abbiamo scoperto con Roberto cosa la campagna ci offre di spontaneo in questo periodo dell’anno e quali sono i prodotti da piantare nei nostri orti tra settembre e dicembre.


Tra profumi intensi, frutti quasi sconosciuti e erbe dai mille usi in cucina, ci siamo scambiati ricordi dell’infanzia e deliziose ricette.


Infine, peperoni con zucchine e pomodori secchi, cicureddhe, finocchi, puccia, arance e mandarini, vino e cotognata per tutti!

Puliamo la spiaggia di Torre dell’Orso!

10 Marzo 2019

Sorridendo e con tenacia.
Di martedì in martedì. Ogni volta che scegliamo di comprare da un piccolo produttore locale invece che al supermercato.
Di domenica in domenica. Ogni volta che decidiamo di spendere bene il nostro tempo prendendoci cura delle nostre spiagge, delle nostre campagne.
Piccoli rivoluzionari atti d’amore per noi stessi, per il nostro ambiente, per chi verrà dopo di noi.
Bello unirsi, condividere una sensibilità e un progetto comune, tutti nella stessa direzione!


Conserveremo la giornata di domenica in spiaggia a Torre dell’Orso tra i ricordi più belli di questo nostro primo anno!
Grazie ai produttori che hanno fornito uova, marmellate, frutta… e a chi ha preparato ciambelle, crostate, focacce … GRAZIE!
Grazie agli amici Ambientalisti Anonimi e al Comitato Terra e Libertà di Martano che hanno accolto con entusiasmo il nostro desiderio di contribuire alla loro iniziativa.

Piantiamo un albero con Jodorowsky

07 Settembre 2019

Piantati fichi d’india, un gelso, un cipresso, delle querce, un melograno, un olivastro, una mimosa, un agnocasto…

Lo scrittore e regista cileno Alejandro Jodorowsky ha lanciato un appello dalla sua pagina Facebook: «Per equilibrare la tragedia amazzonica propongo un atto mondiale psicomagico. Che il 7 settembre ogni essere umano pianti un albero, in qualsiasi località gli sia possibile».

Che si creda o no nella psicomagia di Jodorowsky, gli incendi non riguardano solo l’Amazzonia o la Siberia, ma anche l’Italia e tantissimi altri stati nel mondo, e anche il nostro Salento.
La deforestazione è un crimine contro l’umanità e l’atto più semplice ed immediato di ribellione è piantare nuovi alberi !


Per questo abbiamo aderito all’iniziativa piantando dei fichi d’india e dei piccoli alberi nella rotatoria di Via dei Maestri del Lavoro in zona PIP (Calamauri) a Maglie.

Dall’Orto alla Tavola – Dicembre 2019

06 Dicembre 2019


Quali sono le erbe eduli che si trovano in questo periodo dell’anno nelle nostre campagne?
Cosa si pianta, come si coltiva e cosa si raccoglie nel mese di Dicembre?
Roberto Aloisio ci ha guidato in un interessante mini-corso alla scoperta delle bontà del nostro territorio!
Incontro finito come al solito in maniera conviviale mangiando tutti insieme foje mische e peperoni e bevendo del buon vino 🙂

S-Cambio di Stagione … Swap Party!

13 Ottobre 2020

Primo esperimento riuscito!


Ci sembra che tutti gli obiettivi siano stati raggiunti: ci siamo divertiti, abbiamo chiacchierato, abbiamo trascorso tempo di valore insieme e nuovo valore abbiamo dato a qualche paio di scarpe e qualche capo d’abbigliamento che altrimenti avrebbero continuato a restare inutilizzati in fondo all’armadio.

Il tutto, senza spendere un centesimo, senza nuocere all’ambiente, senza contribuire allo sfruttamento di qualcuno.


Cominciate a pensare a cosa porterete la prossima volta… A presto!

Visita a Salos – Fontanelle

14 Luglio 2019

“C’era una volta un uomo di nome Franco..”

Nella prima delle nostre visite per conoscere meglio i nostri “coltivatori di cambiamento”,
Michela, Marina ed Antonio ci hanno accolti a Frassanito presso le loro aziende agricole Salos e Fontanelle.
Uno tra i primi agriturismi del Salento, nato dall’amore per la natura e la vita contadina di Franco e Anna Paola, genitori di Antonio e Michela.
Un piccolo angolo di paradiso a due passi dal mare dove abbiamo potuto passeggiare tra gli orti, avere informazioni sui principi dell’agricoltura biologica e biodinamica, conoscere curiosità riguardo la vita quotidiana in azienda (sapete che i tassi sono ghiotti di angurie!?)
Semplicità, accoglienza, condivisione, rispetto della tradizione e al contempo innovazione, dedizione, sacrificio e amore! 

Aziende Agricole Salos e Fontanelle

Le aziende agricole Salos e Fontanelle, frutto di eredità raccolta con amore e consapevolezza dalle mani delle precedenti generazioni di contadini, contano in totale 33 ettari di campi, ubicati nella zona di Alimini e Frassanito, a qualche chilometro della splendida città di Otranto, paese in cui sono attualmente tra le prime aziende a praticare agricoltura biologica. Facendo parte di un’unica famiglia, Salos e Fontanelle lavorano insieme condividendo terreni, attrezzature e risorse umane. La loro produzione è ora riunita sotto il marchio Otranto Bio. 

In azienda lavorano Antonio, Michela e Marina: tre “ragazzi” che hanno scelto di seguire l’attività dei genitori mettendoci anche la propria inventiva, la voglia di far bene e soprattutto l’amore e il grande rispetto per il territorio, per le sue tradizioni e per il prezioso patrimonio di biodiversità che contiene.

Le aziende Salos e Fontanelle  sono anche agriturismo: un’attività prettamente primaverile ed estiva con cui l’agricoltura convive armoniosamente, facendo sì che l’ospite abbia tutti i privilegi di una struttura ricettiva (agricampeggio, bungalow o appartamento), ma senza mai dimenticare di essere in un contesto naturale e soprattutto contadino. 

Come produttori sono parte, sin dai suoi esordi, della Rete Salento km0 – Coltivatori di Cambiamento, grazie alla quale sono firmatari, insieme ad altre aziende e associazioni di tutto il Salento, di un manifesto per l’agricoltura naturale. Si sono così impegnati a proteggere il paesaggio, difendere la biodiversità, tutelare la salute dei consumatori e rispettare i diritti dei lavoratori. 

La coltivazione dei terreni segue i princìpi dell’agricoltura biologica e biodinamica, ed è orientata al privilegio della qualità sulla quantità, nonché al recupero delle varietà antiche di cereali, ortaggi e verdure locali andate perse, come i grani duri antichi (Senatore Cappelli, Russello, Saragolla)cereali di altissima qualità da cui si ricava l’ottima farina per i prodotti da forno e la semola utilizzata per pastificare, o ancora la cicerchia, legume povero ma dalle grandi proprietà nutrizionali.

Le farine e semole sono ottenute presso mulini specializzati e dalla lunga esperienza; in particolare la semola è prodotta ad Altamura, località pugliese con una grande tradizione di panificazione e pastificazione di alta qualità. 

La trasformazione delle classiche friselline, dei taralli, della passata di pomodoro, della pasta e di ogni altro prodotto, effettuata presso stabilimenti selezionati per professionalità e qualità dei procedimenti lavorativi, è profondamente attenta al rispetto della tradizione e alla maggiore conservazione del gusto e delle proprietà nutrizionali delle materie prime, facendo sì che i prodotti siano il più possibile “come una volta”. 

Emergenza Covid

Emergenza Covid-19

L’attività di consegna di prodotti agroalimentari del nostro G.A.S. continua in qualsiasi zona si trovi la nostra regione (anche rossa) .

Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti e laddove il proprio Comune non disponga di un Gruppo di Acquisto Solidale necessario alle proprie esigenze, lo spostamento è sempre consentito. Sia i soci di Maglie sia i soci di altri comuni possono quindi tranquillamente raggiungerci muniti di autodichiarazione e possibilmente anche di una copia della lettera da noi inviata a Prefettura e Regione e della tessera associativa, per dimostrare che ci si sta recando presso la nostra associazione per il ritiro dei prodotti ordinati.

Ricordiamo che la distribuzione dei prodotti è consentita solo ai soci regolarmente iscritti ad Arci Biblioteca di Sarajevo. Chi ancora non fosse iscritto e volesse unirsi al nostro gruppo, potrà compilare la preiscrizione a questo link, completando poi l’adesione in sede martedì.

https://portale.arci.it/preadesione/sarajevo/?fbclid=IwAR397LJpn5G-mrMb8oTjMwLfBRbHXdVMiEFelRBeLvrFkWTR29NWoHwCAfM

Nel rispetto delle norme vigenti, ricordate di:

– entrare una persona per volta a ritirare i prodotti e di attendere fuori dalla sede ordinatamente il proprio turno;

– indossare la mascherina;

– venire con l’ importo esatto da pagare in modo da ridurre i tempi di permanenza ed evitare assembramenti.

E le nostre solite “raccomandazioni”:

– abbiate sotto mano la lista dei vostri ordini e accertatevi di ritirare quello che avete richiesto, controllando contenuto e nome sulle cassette;

– portate la vostra sportina bella robusta;

– non dimenticate il vuoto da rendere (cestini della ricotta, bottiglie del vino/salsa vuote, ceste uova, cassette in plastica dei produttori)

☮✌🏻Restiamo semplici, genuini ma soprattutto UMANI!

Detergenti per la Persona, la Casa e gli Indumenti

La particolarità della produzione dell’Antico Saponificio Salentino sta nell’utilizzo esclusivo di molecole naturali: oleati, palmitati, stearati, linoleicati,  alfa-linoleicati, miristicati, lauricati, glicerina  etc.

Queste molecole che la natura ci offre (derivanti dall’olio d’oliva, da altri oli e dai grassi) hanno una sperimentazione di coesistenza di centinaia di milioni di anni e ciò garantisce il loro utilizzo e la loro assenza di effetti negativi in riferimento sia alla salute umana sia ambientale.

Risultato della ricerca di Alessandro sono detergenti naturali per l’igiene della persona, della casa e degli indumenti 100% ecocompatibili, ottenuti da olio d’oliva e di semi formulati con oli essenziali naturali profumati e arricchiti di pigmenti naturali colorati. 

“Oju” Olio EVO monovarietale da olive Picholine de Langue doc

L’ Azienda Agricola Vanessa Pepe, i cui terreni si trovano prevalentemente in agro di Surano e Nociglia, produce dal 2010 olio extravergine di oliva di eccellente qualità grazie alla raccolta delle olive direttamente dagli alberi, alla molitura entro poche ore e a tutta l’esperienza in campo olivicolo del padre di Vanessa (medico, ma figlio di un vecchio frantoiano)

L’ olio EVO monovarietale da olive “Picholine de Languedoc” ha vinto 2 medaglie d’argento e 1 d’oro in 3 edizioni consecutive del concorso internazionale EVO IOOC (già D IOOC). Dallo scorso anno, viene prodotto anche un altro olio E.V.O. monovarietale da olive “Leccine”.

Dal 2015, le olive vengono molite nel frantoio ad uso esclusivo aziendale, alimentato da un impianto fotovoltaico. L’olio viene estratto a freddo (per legge bisogna stare sotto i 27 gradi, ma Vanessa e la sua famiglia preferisce entro i 21 gradi). Ciò comporta una resa minore come quantità, ma molto superiore in qualità: in questo modo riescono a trattenere nell’olio fino al 98% dei polifenoli.

L’azienda segue da decenni il metodo biologico (prima di essere intestata a Vanessa, l’azienda era gestita dal padre). Gli alberi vengono nutriti con la concimazione organica e difesi dagli insetti con trappole biologiche.